Sala di tortura

La Sala di Tortura (o Prigione) è la prima sala che si incontra entrando nella Rocca. Essa è collocata alla base della torre del mastio e nel corso del tempo ha subito notevoli modifiche strutturali, come è ben visibile dall’abbassamento di oltre un metro della pavimentazione, intervento di restauro che ha fatto emergere le fondamenta pre-malatestiane.

Nell’angolo sud-est della sala è collocata la cisterna per l’approvvigionamento idrico del complesso abitativo e difensivo, utile per il sostentamento dei militari durante i lunghi periodi di assedio. L’ambiente è quello che più di tutti gli altri  conserva il ricordo dell’originale struttura militare, nonostante al suo interno, a seguito dell’intervento di Zanvettori, siano stati collocati oggetti e strumenti di tortura e di altra natura.

OPERE

Sala di Tortura, Rocca di Gradara, Giugno 2016.
Catene
Cippo tortura
Cippo